Comune di Castenedolo Home

Vai al contenuto

Via 15 Giugno 1859 n. 1 - 25014 - Tel 030 2134011
P.IVA E C.F. 00464720176 - P.E.C. protocollo@pec.comune.castenedolo.bs.it

Amministrazione trasparente

Il Comune

Utilità

Cerca


negli articoli pubblicati da:

Servizi online

Strumenti

Parole chiave

Le parole chiave di questo articolo sono: AUA | Tariffario | Autorizzazione |

Categorie

Questo articolo è inserito nelle seguenti categorie:

Autore

Impianti e impatto ambientale

IMPIANTI E IMPATTO AMBIENTALE
- Procedure in merito ad impianti e relativi impatti ambientali
- Prevenzione fenomeni di inquinamento
- Procedure di bonifica di siti inquinati
- Acquisto di gas tossici

Leggi altri articoli pubblicati da Impianti e impatto ambientale oppure visualizza il profilo completo dell'autore.

News

Autorizzazione Unica Ambientale - A.U.A.:procedure e competenze

08/10/2015 - 15:00 Impianti e impatto ambientale Letta 8622 volte Dal 13 giugno 2013 è entrata in vigore l'Autorizzazione Unica Ambientale. Dal 01 ottobre 2015 entra in vigore il tariffario regionale. Autorizzazione Unica Ambientale - A.U.A.:procedure e competenze




Chi è interessato: L’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) riguarda le piccole e medie imprese e gli impianti non soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) ed è disciplinata dal Regolamento approvato con il D.P.R. n. 59 del 13.03.2013.
In cosa consiste: si tratta di una procedura e di un provvedimento di semplificazione che “incorpora” autorizzazioni prima distinte relative ai seguenti titoli abilitativi:
a. autorizzazione agli scarichi di cui al capo II del titolo IV della sezione II della Parte terza del d.lgs. n. 152/2006 e s.m.i.;
b. comunicazione preventiva di cui all’articolo 112 del d.lgs. n. 152/2006 e s.m.i., per l’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue provenienti dalle aziende ivi previste;
c. autorizzazione ordinaria alle emissioni in atmosfera per gli stabilimenti di cui all’articolo 269 del d.lgs. n. 152/2006 e s.m.i.;
d. autorizzazione generale per emissioni in atmosfera di cui all’articolo 272 comma 2 del d.lgs. n. 152/2006 e s.m.i.;
e. comunicazione o nulla osta in materia di inquinamento acustico di cui all’articolo 8, commi 4 o comma 6, della legge n. 447 del 26/10/1995;
f. autorizzazione all’utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura di cui all’articolo 9 del d.lgs. n. 99 del 27/01/1992;
g. comunicazioni in materia di rifiuti di cui agli articoli 215 e 216 del d.lgs. n. 152/2006 e s.m.i.
In base alla Circolare Regionale del 05 agosto 2013, scaricabile più sotto, le comunicazioni relative all'utilizzo di effluenti zootecnici sono escluse dall'AUA in quanto oggetto di specifici procedimenti (POA/PUA).
Le comunicazioni in materia di impatto acustico e di rifiuti possono essere escluse dall'AUA se non sono previste altre autorizzazioni espresse (es. scarichi, emissioni in atmosfera in procedura ordinaria) altrimenti devono essere ricomprese nell'AUA.
La richiesta di adesione all'autorizzazione generale per le emissioni in atmosfera è l'unico titolo per il quale il gestore dell'impianto ha sempre la facoltà di avvalersi dell'esclusione dall'AUA e l'autorizzazione generale può coesistere autonomamente con l'AUA stessa. Tale opzione è consigliabile al fine di evitare che ogni modifica alle emissioni comporti la necessità di modificare anche l'AUA, con aggravio del procedimento amministrativo.
Per ulteriori dettagli in merito ai rapporti tra comunicazioni, autorizzazioni generali e AUA si rimanda alla Circolare del Ministero dell'Ambiente scaricabile più sotto.
Autorità Competente: Provincia di Brescia o diversa autorità indicata dalla normativa regionale.
Dove presentare la domanda: al SUAP, che rilascia il provvedimento finale dell'autorizzazione adottato dall’Amministrazione competente (o altro titolo equivalente in caso di Comunicazioni ambientali o Autorizzazioni generali presentate senza avvalersi dell’AUA).
Per l’acquisizione di più titoli abilitativi non è pertanto necessario presentare singole domande in quanto è prevista un’unica istanza da inoltrare al SUAP, secondo le modalità descritte di seguito. Ai sensi del DPR 59/2013 la domanda di AUA da inoltrare al SUAP può riguardare i seguenti casi, come previsto nella modulistica regionale unificata:
- rilascio dell’autorizzazione (prima istanza);
- rinnovo dell’autorizzazione;
- modifica sostanziale dell’autorizzazione.
Per i casi di modifica non sostanziale si rimanda a quanto specificato più oltre nel presente articolo.
Il SUAP del Comune di Castenedolo ha indicato, come unica modalità per l’invio telematico della domanda, l’utilizzo della piattaforma proprietaria rappresentata dallo Sportello telematico Prometeo (https://prometeo.secoval.it/attivitaeconomiche), al quale è possibile accedere direttamente dalla pagina principale del sito internet del Comune. Di conseguenza il SUAP del Comune di Castenedolo ha chiesto alla Regione Lombardia di disabilitare il servizio di presentazione delle domande mediante la piattaforma regionale MUTA, mantenendo attiva la possibilità di visualizzazione dello stato del procedimento. In base alla procedura in uso al SUAP del Comune di Castenedolo è previsto l'utilizzo della PEC per tutte le comunicazioni successive all'inoltro della domanda (richiesta di integrazioni, trasmissioni di integrazioni, atti conclusivi del procedimento).
Come ottenere l’A.U.A. - indicazioni operative: in base a quanto comunicato dalla Provincia di Brescia con nota pervenuta in data 14.06.2013 n.prot. 0012083 (scaricabile più sotto) ai fini dell’applicazione della nuova norma è prevista la seguente procedura operativa:
- la domanda di Autorizzazione Unica Ambientale è da presentare allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) del Comune territorialmente competente, utilizzando la modulistica indicata nella nota della Provincia di Brescia e sul sito delle stesso Ente.
- il SUAP provvede a inoltrare la documentazione alla stessa Provincia.
- la Provincia, in qualità di Autorità competente, adotta il provvedimento di autorizzazione (AUA) e lo trasmette al SUAP per il suo rilascio alla Ditta richiedente.
Tempi per il rilascio dell'AUA dalla data della domanda e Conferenza dei Servizi:
A) se il termine per il rilascio dei titoli abilitativi è inferiore a 90 giorni l'AUA deve essere rilasciata entro 90 giorni. Il SUAP può indire la Conferenza dei Servizi se ritenuto necessario;
B) se il termine per il rilascio anche di un solo titolo abilitivo è superiore a 90 giorni l'AUA deve essere rilasciata entro 120 giorni o 150 giorni, in caso di richiesta di integrazione della documentazione. Per ulteriori dettagli si rimanda alle informazioni pubblicate sul sito della Provincia di Brescia.
Di seguito è possibile scaricare il DPR 59/2013 e la Circolare della Regione Lombardia n. 19 del 05.08.2013 "Primi indirizzi in materia di autorizzazione unica ambientale (AUA)".
Tariffario degli oneri istruttori: si riporta di seguito il testo della Comunicazione ricevuta dall'ANCI Lombardia:"la presente per ricordare che la dgr n. 3827 del 14 luglio 2015 e relativo allegato (BURL Serie Ordinaria n. 30 del 20 luglio 2015) Regione Lombardia, nell’ambito dei lavori del “Tavolo Permanente in materia di AUA” ha stabilito i nuovi “indirizzi regionali in merito alle modalità di versamento delle tariffe istruttorie nei procedimenti di autorizzazione unica ambientale (AUA) ai sensi del DPR 13 marzo 2013, n.59” e che tali indirizzi entrano in vigore a partire dal 1 ottobre 2015, con la presente, dando seguito a quanto previsto nell’allegato alla delibera, si trasmette il foglio di calcolo elettronico per agevolare la determinazione degli oneri istruttori da versare, da parte dei Gestori, per i procedimenti inerenti il rilascio, la modifica e il rinnovo delle AUA.
Al riguardo, segnalato che lo stesso sarà reso disponibile anche sul sito di Regione Lombardia al seguente link “tariffario regionale AUA” (www.reti.regione.lombardia.it - sezione “inquinanti da attività produttive” - AUA - Tariffario regionale AUA), si invitano tutti i soggetti in indirizzo a garantire l'adeguata informazione e diffusione del file. In particolare, per quanto concerne gli enti competenti cui sono destinati i diritti istruttori, si invita a:
- rendere disponibili sul proprio sito istituzionale tutte le informazioni necessarie al versamento degli oneri (modalità, coordinate bancarie, ecc);
- rendere disponibile il foglio di calcolo elettronico, (eventualmente 'personalizzandolo, ma secondo le logiche di quello predisposto da Regione Lombardia e del Tariffario Regionale);
- prevedere la possibilità che, anche in caso di richiesta di più titoli afferenti lo stesso Ente, sia previsto un unico versamento."
A tal proposito si comunica quanto segue:
- di seguito è possibile scaricare il foglio elettronico predisposto dalla Regione Lombardia per il tariffario relativo all'AUA
- alla data attuale il SUAP del Comune di Castenedolo non applica oneri istruttori per gli aspetti di competenza.
Casistiche particolari: più sotto è possibile scaricare il materiale informativo riguardante le attività di Pulitintolavanderia e Lavanderia a secco predisposto dalla Regione Lombardia per la presentazione tenutasi in data 19 aprile 2017.



Comunicazioni di modifica non sostanziale e limiti delle funzioni del SUAP: al fine di chiarire i limiti delle funzioni del SUAP in materia di AUA e Comunicazioni Ambientali è possibile scaricare più sotto una nota inviata a tutti gli Enti interessati dai procedimenti. In particolare si evidenzia che, in caso di modifica non sostanziale di un AUA già rilasciata, l’art. 6 del DPR 59/2013, prevede che la comunicazione di modifica è da inoltrare direttamente all’Amministrazione competente (Provincia) senza il tramite del SUAP. Tale procedura è stata confermata:
- nel parere pervenuto in data 08.11.2017 dalla Regione Lombardia, scaricabile più sotto.
- dalla D.g.r. del 18.12.2017 n. X/7570 in base alla quale “fino all’adeguamento e alla messa a regime della piattaforme in uso al SUAP, oggetto di specifica e preventiva comunicazione da parte di Regione Lombardia, le comunicazioni di modifica non sostanziale sono trasmette direttamente all’Autorità Competente, come previsto, ad oggi, dall’art. 6 del D.P.R. 59/2013”.


Per quanto riguarda i titoli abilitativi escludibili dall’AUA (comunicazioni ambientali e autorizzazioni generali) il SUAP del Comune di Castenedolo ha chiesto chiarimenti alla Regione Lombardia e alla Provincia di Brescia sulla procedura da seguire in caso di modifiche ed in assenza di indicazioni ha ritenuto, per omogeneità procedurale, di seguire le stesse modalità previste per l’AUA (invio della comunicazione di modifica direttamente alla Provincia di Brescia in qualità di Amministrazione competente).
Al fine di evitare il rischio di possibili disguidi nella procedura, a seguito di una verificare della normativa relativa ai singoli procedimenti e delle procedure previste in materia di trasmissione della documentazione al SUAP, risulta quanto segue:


la normativa “di settore” stabilisce quanto segue:
- nel caso dell’autorizzazione generale alle emissioni in atmosfera l’art. 272, comma 2, del D.Lgs. 152/2006 prevede l’invio di comunicazioni in caso di modifica, senza distinzione tra sostanziale o non sostanziale;
- nel caso di gestione dei rifiuti in procedura semplificata l’art. 215 e l’art. 216 del D.Lgs. 152/2006 prevedono l’invio di comunicazione solo in caso di modifica sostanziale.
Per le suddette procedure non è prevista una distinzione tra modifica sostanziale e modifica non sostanziale e si ritiene pertanto, in assenza di altre indicazioni, che venga meno l’applicabilità di quanto indicato dall’art. 6 del DPR 59/2013 relativo alla modifica non sostanziale dell’AUA;


la normativa in materia di AUA prevede che le comunicazioni ambientali e le domande di adesione all’autorizzazione generale siano trasmesse telematicamente al SUAP e che a tal proposito, come nel caso dell’AUA, non è ammessa la trasmissione via PEC, ma è necessario utilizzare le piattaforme informatiche indicate dal SUAP, con la relativa modulistica e procedura standardizzata. Per quanto riguarda la piattaforma utilizzata dal SUAP del Comune di Castenedolo, rappresentata dalla sportello telematico Prometeo, la modulistica riporta casi di modifiche che non corrispondono esattamente ai sopra indicati riferimenti normativi (“modifica sostanziale” per l’autorizzazione generale e “modifica” per la gestione semplificata dei rifiuti). A tal proposito si precisa che il SUAP del Comune di Castenedolo aderisce al SUAP associato della Valle Sabbia e, non potendo intervenire direttamente sulla modulistica pubblicata, ha già segnalato quanto sopra alla Società Secoval incaricata della gestione informatica della piattaforma.


Tenendo conto di quanto sopra premesso si informa che, in caso di esclusione dall’AUA, la modifica di comunicazioni ambientali o di adesione all’autorizzazione generale è da presentare al SUAP del Comune di Castenedolo utilizzano lo sportello telematico Prometeo e la modulistica in esso pubblicata, contrassegnando la casistica relativa alla “modifica”, indipendentemente dalla natura della stessa.




Scarica l'allegato nota_funzionisuap_aua_comunicazioniambientali.pdf - [877 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato nota_provincia_brescia_aua.pdf - [175 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato dpr_13mar2013_59_regolamento_aua.pdf - [36 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato circolare_regione_aua_05ago2013.pdf - [1324 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato tariffario_aua_regionelombardia2015.xls - [1733 Kb / tipo: .xls]

Scarica l'allegato circolare_aua_ministero_ambiente_07nov2013.pdf - [193 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato pulitintolavanderie_secco_guida_compilazione_autorizzazionegenerale.pdf - [1879 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato pulitintolavanderie_secco_presentazioneregionelombardia_19apr2017_1.pdf - [1521 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato pulitintolavanderie_secco_presentazioneregionelombardia_19apr2017_2.pdf - [1431 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato parere_regionelombardia_modifiche_aua_08nov2017.pdf - [137 Kb / tipo: .pdf]

Leggi altri articoli

Html 5 - Css 2.0 - Feed RSS