Comune di Castenedolo Home

Vai al contenuto

Via 15 Giugno 1859 n. 1 - 25014 - Tel 030 2134011
P.IVA E C.F. 00464720176 - P.E.C. protocollo@pec.comune.castenedolo.bs.it

Amministrazione trasparente

Il Comune

Utilità

Cerca


negli articoli pubblicati da:

Servizi online

Strumenti

Parole chiave

Le parole chiave di questo articolo sono:

Categorie

Questo articolo è inserito nelle seguenti categorie:

Autore

Ufficio Stato Civile

Questo settore si occupa di registrare gli eventi principali della vita di ogni cittadino (nascita, matrimonio, morte) e trasmettere la notizia dell'evento ad altri settori della Pubblica Amministrazione per quanto di loro competenza.

Leggi altri articoli pubblicati da Ufficio Stato Civile oppure visualizza il profilo completo dell'autore.

Varie

"Unioni Civili" tra persone dello stesso sesso

03/10/2016 - 15:03 Ufficio Stato Civile Letta 1360 volte Brevi informazioni






Requisiti per costituire un'unione civile:

* Essere dello stesso sesso

* Avere compiuto la maggiore età

* Essere di stato libero

* Non essere interdetti

* Non ricadere nei divieti di cui all'art. 87 del Codice Civile (rapporti di parentela, affinità ed adozione)

* Non essere stati condannati definitivamente per omicidio tentato o consumato nei confronti del coniuge o di chi è unito civilmente con l'altra parte

* Per il cittadino straniero occorre acquisire il nulla osta alla costituzione dell'unione civile ex art. 116 del Codice Civile, rilasciato dall'autorità diplomatico-consolare straniera in Italia ovvero dal competente ufficio individuato ai sensi della legge del Paese di provenienza. Il nulla osta deve attestare che non esistono impedimenti alla costituzione dell'unione civile, giusta le leggi a cui lo straniero è sottoposto per nazionalità

L'unione civile tra persone dello stesso sesso si costituisce con dichiarazione resa di fronte all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune scelto dalle parti, alla presenza di due testimoni. L'Ufficiale dello Stato Civile individuato dovrà curare l'istruttoria preliminare.

Sempre con dichiarazione resa all'Ufficiale di Stato Civile procedente, le parti possono stabilire di assumere, per la durata dell'unione civile, un cognome comune scegliendo tra i loro cognomi. La parte può anche dichiarare di voler anteporre o posporre al cognome comune il proprio cognome, se diverso.

L'unione civile prevede altresì la scelta del regime patrimoniale. Con dichiarazione resa all'atto della costituzione dell'unione, le parti possono scegliere il regime della separazione dei beni. In assenza di scelta, prevale il regime patrimoniale della comunicazione dei beni.


Leggi altri articoli

Html 5 - Css 2.0 - Feed RSS