Comune di Castenedolo Home

Vai al contenuto

Via 15 Giugno 1859 n. 1 - 25014 - Tel 030 2134011
P.IVA E C.F. 00464720176 - P.E.C. protocollo@pec.comune.castenedolo.bs.it

Amministrazione trasparente

Il Comune

Utilità

Cerca


negli articoli pubblicati da:

Servizi online

Strumenti

Parole chiave

Le parole chiave di questo articolo sono:

Categorie

Questo articolo è inserito nelle seguenti categorie:

Autore

Leggi altri articoli pubblicati da oppure visualizza il profilo completo dell'autore.

Strada del Vino Colli dei Longobardi

Strada del Vino Colli dei Longobardi

21/03/2011 - 12:18 Letta 9165 volte Esiste un luogo dove archeologia e leggenda si intersecano, dove il lavoro diventa "capo-lavoro" - tramandato nei secoli - e quella di creare e stupire convivono e dove la buona gastronomia ed il mangiar sano incontrano ottimi vini... questo luogo si trova in Lombardia e più precisamente nella zona collinare che abbraccia Brescia. Strada del Vino Colli dei Longobardi

E' proprio sul territorio collinare che dal Colle Cidneo centro della città di Brescia si spinge verso il vicino Lago di Garda che la Strada del Vino Colli dei Longobardi promuove e valorizza lo straordinario connubio tra le tradizioni enogastronomiche locali ed il patrimonio ereditario culturale e paesaggistico della zona.


Solo riscoprendo questa relazione stretta si può comprendere a pieno il senso di tante tradizioni secolari e la fine piacevolezza dei vini e delle preparazioni gastronomiche che i turisti possono conoscere visitando le cantine storiche e le trattorie dislocate lungo tutto il percorso.


La "storia" da valorizzare trova poi uno il suo punto di interesse massimo nei reperti lasciati in eredità dai Longobardi, tra il VI� e VIII� secolo. "Brescia, città regale longobarda". Tutto questo è ben visibile nel monastero "regio", ora Museo di Santa Giulia, che ingloba l'antico monastero femminile di San Salvatore fondato nel 753 dal Duca Desiderio (futuro re dei Longobardi) e di sua moglie Ansa. La leggenda narra che Ermengarda, figlia di re Desiderio e moglie rinnegata di Carlo Magno, si sia rifugiata nel convento di San Salvatore, dove muore di dolore.


Ma la stratigrafia del patrimonio artistico e culturale del territorio non si ferma qui; da non perdere: Il foro Romano, il Castello e le Piazze di Brescia: il Museo del Marmo di Botticino, il Museo della Mille Miglia e Parco Minerario dell'Alta Val Trompia, i Musei Mazzucchelli, la Parrocchiale di Castenedolo, il Castello Bonoris di Montichiari, i Musei Etnografici così come caldamente consigliati sono anche i percorsi ciclo-turistici sulle colline del territorio che guidano tra le rinomate zone di produzione del Botticino e del Capriano del Colle per emozionanti degustazioni di vini e sapori di altri tempi.



Per maggiori informazioni sulla Strada del Vino Colli dei Longobardi visita il sito Ufficiale

Scarica l'allegato Sito Ufficiale "Strada del Vino" - [0 Kb / tipo: .it]

Scarica l'allegato comunicatostampaconsigliosdv0404.pdf - [304 Kb / tipo: .pdf]

Scarica l'allegato cartinasdv2008sito.jpg - [1344 Kb / tipo: .jpg]

Scarica l'allegato comunicatostampavinitalysdv04042013.pdf - [197 Kb / tipo: .pdf]

Leggi altri articoli

Html 5 - Css 2.0 - Feed RSS